Lo strano caso di Trent Sainsbury

06.03.2017 12:24 di Fabrizio Biasin Twitter: @FBiasin  articolo letto 14728 volte
immagine tratta da Instagram
immagine tratta da Instagram

 

LETTERA APERTA AI MILANESI

Ciao, 

non faccio un cazzo.

Cioè, voi cosa vi inventate per passare il tempo? Andate in cima al Duomo a fare "Topoli Madonnina"? Oppure fino all'ultimo piano della Rinascente dove vendono il tonno buono in vetro e le salse rare?

Io mi annoio. 

Non che dov'ero prima si stesse meglio, per carità, sputazzavano per terra, ma almeno mi davano retta. Dicevano che ero bravino. 

Qui non mi fila nessuno, neanche Moratti, per dire, e Moratti in genere ha una buona parola per tutti.

L'altro giorno sono andato a vedere le palme in piazza Duomo per passare una mezz'ora. Del resto ne parlavano tutti. Dopo cinque minuti ho pensato "e sticazzi?". E sono tornato ad annoiarmi.

A casa mia (non quella milanese) è tutto più bello: c'è l'oceano, il deserto, le piante giganti. Altro che Idroscalo e banani.

Milanesi, io non ce l'ho con voi, ma qui è una barba. Cioè, corro tutti i giorni, mi metto anche in mezzo al gruppo, ma loro non mi considerano, mi mettono da parte, mi sfottono, dicono uè pirla

Anche il giappominchia mi sfotte.

Sentite, facciamo così: mi hanno detto che a Milano c'è sempre il problema del "decimo" a calcetto. Quello che all'ultimo si sfila e vi lascia nella merda. Io ve lo dico: sono automunito e vengo volentieri. 

Qualcuno dice che son meglio in porta che fuori: non sottovalutate il fatto che potete farmi giocare dove cazzo vi pare.

Oh, ve lo dico: io una volta ho fatto cento palleggi. 

La chiudo qui che c'ho l'apericena all'Arco della Pace, poi grossa cinemata con anche il giappominchia a vedere Trainspotting II, figata.

Ah, se pensate che io sia un povero coglione volevo farvi presente che: 

1) La mia fidanzata si chiama Elissa Arnold, andatela a vedere e poi ne riparliamo. 

2) Sono qui da un mese e ho appena preso lo stipendio. Dunque, aiutatemi con i calcoli: guadagno 4 milioni di dollari australiani, che al cambio sono 2.86 milioni di euro, che al mese fanno 240.000 euro circa. 

Per non fare un cazzo di niente, ricordiamolo.


Chi è il coglione?

A risentirci Milano, 

ricordatevi che per il calcetto io ci sono sempre e metto la quota prima della partita, ché alla fine c'è sempre quello che va via e non paga e poi glielo chiedi e ti dice "io li ho messi, sarà stato Garullo", ma lo sai che non è vero.


 

Ancora ciao,

il vostro "decimo uomo" 

Trent Sainsbury 

 

Ps. Se addirittura siete in otto posso chiedere all'amico mio Barbosa: è un po' veneziano ma a cinque vi fa la differenza, fidatevi.

© 2019 Il Senso del Gol