VERSIONE MOBILE
 
Chi siamo

Fabio Corti

Sono nato a Como nel 1984. Ho schivato Fabrizio Biasin per oltre vent’anni, finché nel 2006 non ho trovato a Libero un lavoro e svariate amicizie deleterie. Sulla fede calcistica il discorso è semplice: tifo senza eccezioni la squadra della mia città. Odio gli stadi vuoti, simpatizzo per i casi umani, non provo alcuna vergogna nel giocare alla Playstation anche dopo i trenta. Se sto senza ridere per più di mezz’ora è un problema. Mentre scrivevo queste tre righe ho chiesto alla mia fidanzata un bicchiere di vino, ottenendo solamente un «non sei mica Hemingway» carico d’insofferenza. Mi trovate al bar.

Fabrizio Biasin

Ciao. Mi chiamo Fabrizio. La mamma voleva chiamarmi Alessandro poi all’ultimo ha cambiato idea. La mamma è bionda. Il papà è biondo. Mia sorella è bionda. Mio fratello è biondo. Io sono pelato. L’idraulico è pelato. L’idraulico si chiama Alessandro. Mi piace il calcio. Mi piace lo sport. Però mi piace di più bere una birra con un amico. Cioè, se davanti a me ci sono una birra e una tv con la partita, scelgo la birra. Non riesco a fare due cose insieme. Per dire: se sto digitando sulla tastiera non riesco contemporaneamente a pensare. E infatti dfsdf sdfdsf sd ds. Questo è quanto. Vi presento “quanto”. “Quanto” scriverà in mia vece su questo blog. Lo so, non è una gran bio. Ma c’è di peggio al mondo. Per esempio avere una voglia a forma di idraulico liquido sul culo. O soffrire di amnesie temporanee. Ciao. Mi chiamo Fabrizio. La mamma...

  •  
  • A tutti quelli che: "Vogliamo scrivere minchiate anche noi" 27 novembre 2015 - Ciao. Il fatto è questo. Siamo attivi da un mese e un po’. E volevamo dirvi che siamo veramente delle persone cattive, esaltate e molto autoreferenziali. Soprattutto ce la tiriamo molto. Ci piace il nostro blog, ci piace quando qualcuno dice che gli piace, ci piac...
  • Dicono...

    Dicono che siamo andati via. Non dicono che si va via per tornare
  • Noi ci dissociamo: "La Gianna del miracolo" 22 settembre 2017 - di Francesco Musitelli   Arriva la Gianna. Gonna rossa mezzacoscia giacchetta nera attillata top nero bordato rosso sandalo nero tacco dodici. Avviso la barista che sganascia al mio “oggi è milanista”. La Gianna ondeggia con un magnifico culo...
  • Lo strano caso degli abbonamenti del Napoli 20 settembre 2017 - Domenica scorsa, ore 14 e 30. Bella giornata di sole, a Napoli arriva il Benevento, lo stadio San Paolo si va riempiendo, del resto giocare “di domenica alle 3” capita sempre più raramente e quindi l’occasione è da cogliere al volo. Arrivati all&rs...
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy